Cari Bambini e Cari Ragazzi,

stiamo vivendo un momento eccezionale della Storia dell’Umanità.

Siamo fuori dalla normale vita che abbiamo trascorso per anni, in un tempo che sembrava non finisse mai.
Improvvisamente siamo stati costretti a cambiare tutto quello che sembrava immutabile.

E ci sono grandi novità !
Stiamo scoprendo delle cose che avevamo dato per scontato e che erano “invisibili” ai nostri occhi.

Accade così che questa Pasqua ci costringe ad un forzato isolamento, ma allo stesso tempo fa nascere in noi il bisogno di sentirci vicini. Vorremmo uscire nelle strade, giocare nei prati, stringerci le mani, abbracciarci.

Il Piccolo Principe – che vi invito a leggere insieme con i vostri genitori – ci dice che in realtà è solo con il cuore che si può vedere veramente, l’essenziale è invisibile agli occhi.

Questa lontananza che apre all’incontro significa che è arrivato il momento della solidarietà.
Tutti dobbiamo fare la nostra parte nel rispettare le regole e, secondo le possibilità, aiutare chi soffre.
Amare non è guardarsi l’un l’altro, ma guardare insieme nella stessa direzione.

La scuola non si è fermata e prosegue a distanza, con tutte le modalità che le tecnologie ci permettono per stare comunque vicini a Voi,  grazie alla professionalità e alla disponibilità di tutti i docenti a mettersi in gioco.

Insieme ce la faremo. Andrà tutto bene !

Se sapremo camminare insieme, vivremo un domani migliore del tempo che ci stiamo lasciando alle spalle.

Per ogni fine c’è un nuovo inizio.

Buona Pasqua dal vostro Preside

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi